Finisce con l’auto nel canale e picchia i soccorritori

Ferrara, 28 – Notte brava per un conosciuto professionista del centro storico. L’uomo è stato arrestato e processato ieri pomeriggio per direttissima, dopo essere finito in un canale con l’auto e aver aggredito i suoi soccorritori.

Un carabiniere è finito in ospedale a causa delle botte e, dopo le cure, è stato dimesso con tre giorni di prognosi. Alla fine l’uomo è stato assicurato alla giustizia: ora dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I fatti. I carabinieri della stazione di Burana sono stati chiamati nel cuore della notte per un incidente stradale accaduto poco prima nella zona di Diamantina. L’uomo, M.M. 41 anni, residente a Bondeno, era finito con la propria auto in un corso d’acqua attiguo a Canal Bianco.

Ha fatto tutto da solo. La sterzata, l’uscita di strada e poi il volo nel canale. Ma all’arrivo dei soccorsi, l’uomo,ubriaco fradicio, ha iniziato a prendersi gioco di militari e operatori del 118.

All’inizio ha rifiutato di uscire dall’acqua e si è messo a nuotare avanti e indietro, in barba a chi gli chiedeva di raggiungere la riva.

Alla fine, convinto a venire fuori, ha dato in escandescenza, urlando e malmenando gli uomini dell’Arma. I militari, non senza difficoltà, sono riusciti a fermare l’esagitato, che nel frattempo aveva cercato di rituffarsi nel canale.

L’arrestato è stato trattenuto n caserma per tutta la notte. Ieri pomeriggio, il processo per direttissima.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti