IL 118 DI EMPOLI-PISTOIA ALLA SIMULAZIONE TERREMOTO PIEMONTE

Ha partecipato anche la Centrale operativa 118 Empoli-Pistoia alla prima giornata di “Magnitudo 5.5”, l’esercitazione nazionale di Protezione Civile iniziata  ieri (martedi 14 giugno) con la simulazione di un terremoto di magnitudo 5.5 con epicentro in una provincia di Torino. La Centrale è stata per la prima volta testata nel coordinamento del CROSS –Centrale Remota Operazioni Soccorso Sanitario, la struttura prevista nella Direttiva del Dipartimento nazionale di Protezione Civile, con funzioni di “aiuto” nell’invio delle risorse sanitarie necessarie per affrontare l’evento calamitoso nella ricerca di disponibilità di posti letto. L’evento calamitoso ha simulato l’assistenza di oltre 2.000 evacuati. La Centrale Operativa 118 Empoli-Pistoia è stata allertata nella mattinata di ieri, poco dopo il terremoto, dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e subito è stata attivata la CROSS il cui nucleo operativo (7 infermieri, 2 medici, 4 tecnici, 1 direttore e 1 coordinatore infermieristico) ha immediatamente attivato le procedure di ricerca, in tutta Italia, di posti letto di terapia intensiva disponibili ad accogliere gli eventuali feriti e la contemporanea richiesta alle regioni di moduli sanitari PMA –posto medico avanzato da inviare sul luogo del disastro per assistere la popolazione sul posto. La CROSS ha simulato la gestione dell’evacuazione di 20 persone, di cui 10 politraumatizzati e 10 ustionati, mobilitando 8 elicotteri sanitari provenienti da altrettante regioni, e coordinato il trasferimento dei pazienti nei posti letto identificati. “Con grande orgoglio e soddisfazione abbiamo partecipato a questa esercitazione della Protezione civile- dice l’assessore all’ambiente della Regione Toscana Federica Fratoni – La Regione Toscana aveva visto giusto nell’affidare a Pistoia prima la funzione di riferimento regionale per le maxi emergenze in ambito di protezione civile e poi a candidare la nuova centrale Empoli/Pistoia 118 a centrale remota operativa di soccorso sanitario per la protezione civile nazionale. Un grazie a tutti coloro che, con professionalità e competenza, hanno consentito che questo accadesse. In particolare a operatori e al mondo del volontariato che hanno sempre operato con competenza, spirito di collaborazione e grande passione”. “Il fatto che la scelta della Protezione civile nazionale sia caduta sulla Centrale operativa del 118 Empoli-Pistoia per le maxi emergenze di protezione civile su tutto il territorio nazionale – è il commento dell’assessore al diritto alla salute della Regione Toscana Sefania Saccardi – è un ulteriore riconoscimento dell’efficienza di questa centrale, alla quale già era stato assegnato il coordinamento regionale della funzione sanità maxiemergenza. La Centrale operativa del 118 di Empoli-Pistoia, inaugurata lo scorso dicembre, è un bellissimo esempio di tecnologia, competenza e collaborazione tra i nostri operatori e le associazioni di volontariato: un’eccellenza toscana, il cui valore è stato riconosciuto e premiato anche a livello nazionale”.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti